top of page

Una rassegna cinematografica dedicata agli oceani

Aggiornamento: 15 nov 2022

Può il cinema diventare uno strumento di divulgazione sulla sostenibilità ambientale e sul rapporto uomo-natura?

La Spezia diventa una delle città protagoniste di una rassegna cinematografica dedicata agli oceani, alla loro forza ma anche alla loro fragilità. L’Ocean Film Festival arriva per la prima volta alla Spezia, il cinema Il Nuovo questa sera alle ore 20 ha ospitato la serata. Le pellicole scelte provengono dall’omonimo festival australiano, ma per la prima volta quest’anno tra i finalisti ci sarà un film italiano, il documentario di Morgan Bertacca intitolato Broken Breath, un‘emozionante narrazione che racconta la vita del campione di apnea Mike Maric, il trauma e la rinascita. La serata sarà un’occasione per presentare le realtà che hanno a che fare con il mare e che lavorano per la sua tutela, saranno presenti: Andrea Ferrari Trecate, referente di Pianeta Azzurro e WEEC Italia, Alessandra Raggio, presidente dell’Ocean Film Festival, Sergio Muniz attore, surfista, musicista che ha sempre reso nota la sua passione per gli oceani rendendoli protagonisti di diversi spettacoli e Marcello Di Francesco, fotografo subacqueo spezzino con una grande esperienza nella fotografia naturalistica sottomarina. La serata prevede la proiezione dei titoli I Am Ocean, Eyre & Sea, If you give a beach a bottle, Mar, Tiger (shark) King, Wave of Change che saranno in lingua originale con sottotitoli in italiano.


Il cinema diventa quindi uno strumento per fare divulgazione e per avvicinare le persone ai temi dell’ambiente marino e della sostenibilità. A sottolineare questo aspetto è il referente di WEEC Italia e Pianeta Azzurro Andrea Ferrari Trecate, che spiega: “Il linguaggio del cinema per la emotività riesce a coinvolgere il pubblico anche su tematiche che vengono spesso considerate esclusive degli addetti ai lavori, credo che sia importante poter parlare di ambiente, in questo caso di mari e oceani, ovunque sia possibile raggiungere più persone, la comunicazione è importante, speriamo davvero che questa serata sia piacevole e veda una buona partecipazione.

Dalla vela al surf, passando per il diving, la fotografia e l’informazione, l’incontro di più discipline dà origine ad un festival che possa essere un momento di confronto e di scoperta su un tema molto attuale. L’incursione dell’ambiente all’interno dell’arte è un fenomeno non nuovo, ma che trova un particolare riscontro da quando la sostenibilità ha iniziato ad occupare un posto centrale nelle nostre vite. Spesso si tende a pensare che tutto ciò che abbia a che fare con la questione climatica sia inevitabilmente noioso, complicato e pesante, riuscire a trasmettere qualcosa con un linguaggio più “vicino” potrebbe diventare la chiave di volta per una sensibilizzazione capace di raggiungere il grande pubblico.




0 commenti

Comments


bottom of page